Home Attualità Firenze, addio al celibato nel giardino di Palazzo Pitti

Firenze, addio al celibato nel giardino di Palazzo Pitti

0
SHARE

Il bellissimo Cortile dell’Ammannati di Palazzo Pitti verrà violato ancora una volta da una “baracconata privata”. Così la definisce Tomaso Montanari in un articolo per il Corriere.it. Si tratta di un addio al celibato, organizzato dalla Palazzigas Events proprio nel cortile del bellissimo palazzo fiorentino.

Alcuni probabilmente si aspettavano che con l’arrivo di Eike Schmidt alla guida del complesso mediceo queste situazioni sarebbero finite e con loro anche lo scadimento commerciale e volgare di questi monumenti pubblici. E invece, dice Montanari, si va “di male in peggio”: dal matrimonio bollywodiano all’addio al celibato.

Firenze, addio al celibato a Palazzo Pitti: inadeguato e pericoloso per il monumento

La domanda che in molti si stanno ponendo probabilmente è con quale criterio vengono scelti gli eventi privati ospitati in questi palazzi. Perché un addio al celibato è meglio di una sagra? Forse, suggerisce Montanari, “per l’eleganza”?

Il Codice dei Beni Culturali prevede una punizione per coloro che destinano i beni culturali a un uso “incompatibile con il carattere storico artistico”. E stando alle prime foto he sono apparse sulla rete si direbbe proprio che sia uno di questi casi. Tutto questo senza considerare i rischi materiali per il palazzo. Già in altre occasioni è successo che le pietre del Cortile siano uscite o siano state danneggiate a causa di simili eventi.

Fonte: repubblica.it