Home Cronaca A rischio il G7 di Firenze: potrebbe andare a Milano

A rischio il G7 di Firenze: potrebbe andare a Milano

0
SHARE
A rischio il G7 di Firenze: potrebbe andare a Milano

La città di Firenze è troppo indietro sulle infrastrutture. Sarebbe questo il motivo per cui il G7, previsto nella seconda metà del 2017, rischia di finire altrove. Per ora le ipotesi più probabili sono Milano e La Maddalena. A frenare l’arrivo dei Grandi sono principalmente i ritardi dei lavori per la nuova pista dell’aeroporto e quelli per le opere di restauro sulla Fortezza di San Giovanni Battista.

Due nodi chiave per il G7 dato che la Fiera di Firenze (di cui la Fortezza fa parte) dovrebbe ospitare il forum, garantendo altissimi livelli di sicurezza. A Peretola invece sono previsti gli atterraggi degli aerei presidenziali, che non possono essere accolti con l’attuale pista.

Infrastrutture inadeguate ad ospitare il G7: Firenze in tema di sicurezza parte da zero

Per la Fortezza, oltre ai fondi del governo (che potrebbero anche arrivare in tempi brevi), manca ancora il progetto. Per il Vespucci invece i piani sono stati approvati e gli stanziamenti statali, pari a 100 milioni, erano stati inseriti già nel decreto Sblocca Italia.

Le complesse procedure burocratiche, però, non hanno ancora permesso l’inizio dei lavori. In questo modo Firenze corre davvero il rischio di perdere il G7.

I lavori, infatti, richiederanno diverso tempo, soprattutto in virtù del fatto che per garantire la massima sicurezza il capoluogo toscano deve partire da zero. A differenza di Milano (area Expo a Rho) e della Maddalena, dove le strutture per il G8 del 2009 non sono state mai praticamente utilizzate, Firenze non dispone ancora di ambienti adeguati ad ospitare un simile evento.

Fonte: CorriereFiorentino.it