Home Cronaca Firenze maratona hacker per migliorare il trasporto pubblico

Firenze maratona hacker per migliorare il trasporto pubblico

0
SHARE

Stamattina 110 hacker hanno confermato la partecipazione a “Hack Toscana Mobilità”, il primo hackathon dedicato al trasporto pubblico. I ragazzi si sono ritrovati in mattinata nella Palazzina reale di Santa Maria Novella a Firenze.

Ad accoglierli l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli e l’assessore all’innovazione Vittorio Bugli, che hanno ricordato la volontà della Regione di innovare il sistema dei trasporti pubblici. Insieme ai ragazzi i due assessori hanno ascoltato la presentazione dei tre brief di Hack Toscana, ossia le tematiche su cui gli hacker lavoreranno in una sessione di lavoro 24 ore non stop.

L’obbiettivo è creare nuovi strumenti che consentano di rendere migliore e più fruibile il trasporto pubblico in Toscana. In particolare il lavoro degli hacker mira a creare nuovi strumenti informatici che siano utili ai cittadini che si spostano per raggiungere il posto di lavoro o la scuola, ma anche per quanti viaggiano per turismo.

Firenze maratona hacker: 24 ore di lavoro no stop per migliorare i trasporti

Al termine delle presentazioni i ragazzi sono arrivati ad Arezzo a bordo del treno Jazz insieme a Ceccarelli e Bugli, che li accompagneranno per tutta la giornata. Sul treno i ragazzi si sono divisi in diversi team, in cui si combinano sviluppatori e esperti di design e business.

Una volta ad Arezzo i ragazzi sono stati accolti nei locali del Campus del Pionta, dove le attività proseguiranno fino a tarda notte. I risultati ottenuti dai ragazzi saranno presentati domani alle 12 nella palazzina reale di Santa Maria Novella.

Fonte: lanazione.it